Architettura d’interni: ecco i trend del momento per le case di lusso

Ecologia, versatilità e originalità: questi sono i principi fondamentali su cui si basa l’idea di casa di lusso in questo momento storico. Perché ciò che è bello ed esclusivo deve essere anche pratico e magari legato alla più moderna domotica. Al fine di realizzare la casa dei propri sogni, però, occorre affidarsi a professionisti del settore, architetti specializzati che possano sia seguire l’idea di base che dare suggerimenti preziosi e adattare l’utile al dilettevole, senza tralasciare le mere procedure burocratiche. Ad oggi, grazie ad internet e a servizi puntuali e intuitivi come quello offerto dal portale di Pronto Pro, è possibile trovare l’architetto in pochi click: visita il sito e scegli il professionista più vicino a te.

Progettare una casa di lusso: quali aspetti valutare

Chi ha la fortuna di predisporre la sua casa di lusso a partire da zero, può decidere come suddividere i vari ambienti. Se la planimetria lo consente, si può optare per uno schema classico ove il salotto sia un ambiente diviso e persino lontano dalla cucina: di certo, in questo ambito è meno frequente l’idea moderna e più “casual” dell’open space, che si ripropone soprattutto ove lo spazio crei un percorso obbligato.

Può avere un ruolo determinante l’esposizione stessa della casa, che orienterà il proprietario ad avere le camere principali esposte a sud, scegliendo magari una camera da letto a est da cui ammirare l’alba o una cucina a ovest perché sia bagnata dalla luce del tramonto. Tutto, dal tipo di infissi e vetrate, alla tipologia di pavimenti (parquet, grès porcellanato o micro-cemento, attualmente molto in voga) e persino alla tinta delle pareti o alla carta da parati deve essere pensato per accogliere mobilia ed elementi di arredo che rendano la casa elegante e pratica, senza dimenticare collegamenti elettrici adeguati e tubature idonee.

Una casa di lusso con giardino esige che anche lo spazio esterno sia oggetto di attenzione e qui sarà prioritario valutare la possibile posa in opera di un vialetto, di una piscina o persino di un prato che si armonizzi con il resto della casa.

Come arredare una casa di lusso

Il tema dell’ecologia è molto sentito e ciò si riflette anche in una casa di lusso, ove materiali altamente green come il legno o altri elementi di riciclo sono diventati quasi la normalità. Non per questo, si rinuncia all’eleganza: il rustico diventa shabby chic e si può accostare senza risultare troppo azzardato accanto a un mobile antico.

In una casa di lusso spesso si possono incontrare marmi pregiati in bagno ma anche nel resto della casa, nelle tonalità più scure e sobrie o chiare per attirare meglio la luce. I sanitari richiamano uno stile essenziale e moderno fatto di piani orizzontali che ospitano il lavabo e che intorno offrono il supporto adeguato per oggetti di uso quotidiano o piccoli elementi decorativi come le piante.

La zona living di lusso più contemporanea ha librerie e divani dalle linee essenziali, ma non mancano richiami a stili più antichi con l’idea classica di un divano Chesterfield lavorato in capitonné: lavorazione che si ritrova talvolta persino nelle testiere dei letti della zona notte, a impreziosire la camera padronale.

L’illuminazione non è più affidata a pesanti lampadari in cristallo, pur se assolutamente plausibili, ma si rivolge tendenzialmente a piantane e punti luce posizionati negli angoli strategici per evidenziare i complementi più esclusivi e al contempo fare luce proprio dove serve.

Infine, elementi decorativi quali tende, tappeti e soprammobili, sono presenti in una casa di lusso ma senza esagerare, prediligendo uno stile più sobrio che tenda a rendere protagonisti solo quelli più importanti senza scadere mai nell’opulenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.