Menu Chiudi

Massaggiatore cervicale: come funziona e dove trovare i migliori modelli online

Le cervicale, chiamata cervalgia negli ambiti medici, è un dolore molto fastidioso che si concentra nel collo ma può irradiarsi anche sulle spalle e, nei casi più gravi, arrivare alle braccia. Spesso si presenta in modo cronico in quanto dipende da patologie a carico della colonna vertebrale, come l’artrosi, dall’eccessiva sedentarietà o da posizione scorrette.  

Da ciò si comprende che sono moltissimi coloro che tutti i giorni combattono con questo invalidante dolore, che può dare anche sintomi accessori come un fastidioso mal di testa. Per risolvere il problema alla base si può ricorrere ai farmaci o a dei massaggi. Chi vuole praticare quest’ultima soluzione a casa può impiegare dei massaggiatori per cervicale: dei dispositivi pensati appositamente per allentare la tensione a livello del collo. 

Massaggiatore cervicale: quello che c’è da sapere 

Chiunque voglia evitare l’eccessivo uso di medicinali ma desidera liberarsi dal dolore cervicale altrettanto efficacemente può impiegare un massaggiatore automatico. Infatti tutte le partiche che agiscono a livello del collo, come gli esercizi o la manipolazione, che riescono a riallineare la figura sono molto impiegati in questo senso.  

Qualora si abbia bisogno di tali pratiche per stare meglio si può pensare di comprare un massaggiatore da tenere a casa e da usare quando ce n’è necessità. Al fine di scegliere il prodotto più adatto alle singole esigenze, si consiglia di leggere la recensione del massaggiatore per cervicale su itop5.it, portale di approfondimento che consente all’utente di studiare le caratteristiche e le funzionalità degli articoli di proprio interesse. 

Fondamentalmente sono disponibili due tipi di massaggiatori: 

  • Con manico, che devono essere posti in posizione e sostenuti per tutto il tempo di impiego con il proprio braccio. 
  • A collare, si posano semplicemente sul collo in quanto le testine sono montate in una struttura in grado di abbracciare le spalle e si può godere di un rilassante massaggio senza sforzare i propri arti. 

Quest’ultimo modello è il più usato ultimamente in quanto è maggiormente comodo e può essere impiegato in autonomia. Scegliendo quelli con il manico, invece, se il dolore è troppo forte, bisogna chiedere aiuto a un parente o familiare per sorreggere lo strumento a causa dell’impossibilità di compiere determinati movimenti. 

Funzionalità del massaggiatore cervicale 

Il massaggiatore cervicale ha differenti caratteristiche, quando si acquista bisogna valutare la presenza di: 

  • Testine intercambiabili, con varie superfici che determinano differenti tipi di massaggio. 
  • Modalità di rotazione, questa deve essere sempre in entrambi i versi e presentare almeno 2 velocità distinte. 
  • Possibilità di attivare programmi predefiniti o un timer che permette allo strumento di spegnersi dopo un tempo selezionato, per rilassarsi completamente durante la seduta e non avere pensieri. 
  • Funzione a infrarossi che può riscaldare la zona. Il calore coadiuva la distensione dei muscoli e premette di eliminare il dolore in meno tempo. 

I moderni massaggiatori cervicali hanno anche altri optional, per conoscere con esattezza quali siano e capire quale modello faccia maggiormente al caso proprio si può visitare un sito di recensioni, il quale raccoglie nelle sue pagine i migliori prodotti in commercio.  

La facilità di consultare le informazioni e trovarsi davanti agli occhi solo gli elettrodomestici di migliore qualità è senza dubbio è un vantaggio. Inoltre spesso sono presenti dei box in cui si può cliccare ed essere rimandati direttamente all’e-commerce che effettua la vendita, così da fare un acquisto veloce e vedersi recapitare in poco tempo il prodotto a casa. 

Nei siti di recensioni si possono trovare i pareri di esperti circa i massaggiatori per cervicale, in questo modo si può capire con chiarezza e facilità quale dei tanti in commercio possa essere il migliore per risolvere il proprio problema. In questo modo si evita di portarsi a casa qualcosa che in realtà non serviva solo perché si attirati da un prezzo conveniente o influenzati dal parere di un commesso il cui obiettivo è solo la vendita e non la soddisfazione del cliente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *