Airbnb

Airbnb è un portale online che mette in contatto persone che cercano alloggio oppure una camera per brevi periodi con privati che possiedono spazio extra da affittare. Questa piattaforma è stata appositamente creata per potere essere utilizzata in modo semplice, veloce e conveniente.

Che cos’è Airbnb?

Airbnb è una piattaforma di condivisione che consente di inserire l’annuncio di una casa o di una stanza, e si occupa di mettere in contatto il proprietario con possibili persone che desiderano affittarla: viaggiatori, studenti oppure lavoratori. Compito del proprietario sarà quello di scegliere il prezzo e il tempo della durata dell’affitto. Airbnb durante tutta la procedura si occuperà di aiutare gli utenti e di mettere in contatto chi desidera affittare la stanza o l’appartamento.

La piattaforma nasce nel 2008 ad opera di due designer che durante un evento importante decisero di condividere il proprio alloggio, ospitando tre viaggiatori. Inizialmente chiamarono il servizio “Air bed and breakfast”, abbreviato nel 2009 in Airbnb, utile sia se si è un host e si desidera affittare il proprio alloggio, sia se si è un appassionato di viaggi e si vuole prenotare una casa in modo efficace e affidabile. Con Airbnb si possono, infatti, trovare stanze private, appartamenti, ville o castelli ma anche altre tipologie di alloggio originali come case sugli alberi, baite, barche igloo e isole private.

Come funziona Airbnb?

Airbnb è una piattaforma pensata per ogni tipologia di viaggio che consente in modo veloce e anche sicuro di prenotare un alloggio o di affittare una casa. Il servizio si basa su un rapporto reciproco di fiducia, affidabilità e relazione tra i vari viaggiatori che recensiscono l’alloggio all’interno della community. L’utilizzo sembra essere semplice. Basta recarsi sul sito di Airbnb, sia come host che come viaggiatore, inserire il proprio annuncio oppure rispondere effettuando l’accesso.

Ci si può registrare accedendo tramite Facebook, Google oppure con il proprio indirizzo email. Al termine dell’inserimento di tutti i dati, si apre la pagina iniziale di Airbnb che propone non solo varie tipologie di case ma anche ristoranti. Le case Airbnb sono selezionate in: Airbnb plus, per qualità e comfort, adatte alla famiglia e al lavoro. Se si vuole prenotare una casa basterà digitare il luogo dove si desidera andare e scegliere tra le alternative previste.

Una volta scelto l’annuncio si verifica la disponibilità dell’alloggio cliccando la data in cui si desidera soggiornare. Si può contattare l’host direttamente tramite la piattaforma per avere conferma e visualizzare le recensioni rilasciate dagli altri viaggiatori. La prenotazione potrà andare a buon fine solo dopo avere inserito i dati di pagamento e che l’host avrà accettato la richiesta. In seguito, arriverà un messaggio oppure una mail in cui sarà possibile visualizzare l’accettazione dello stato di prenotazione.

In caso di viaggio di lavoro, Airbnb aiuta anche nella selezione dell’alloggio più adatto con Wi-Fi e postazione di lavoro, cancellazioni flessibili e self check-in. Si possono prenotare viaggi per gruppi e lunghi periodi e scoprire durante il soggiorno i quartieri della città in cui ci si trova. Il pagamento può essere addebitato all’azienda presso la quale lavori, in modo da non dovere inserire i dati di pagamento.

Le offerte Airbnb sono dei pacchetti che possono offrire l’opportunità di esplorare la città e arricchire la propria esperienza durante il viaggio a prezzi davvero convenienti. Le offerte possono riguardare varie tematiche come: gastronomia, corsi e laboratori, arte, intrattenimento, natura, sport, storia, salute e benessere, musica, vita notturna e attività per il sociale. Se non si possiede tempo a disposizione per occuparsi delle prenotazioni e delle accoglienze ci si può affidare a degli esperti del settore che si occuperanno di tutto: dal servizio di accoglienza, alle prenotazioni, fino alla pulizia per conto dell’host.

Come diventare un host?

Guadagnare sulla piattaforma sembra essere molto semplice, grazie ai vari strumenti messi a disposizione e ai consigli sull’ospitalità e accoglienza. Airbnb consente di comunicare in modo diretto con i potenziali clienti, di potere stabilire i prezzi, gli orari dei check-in e tutta la procedura. Sei tu a decidere se mettere l’annuncio, come gestire gli affitti oppure se affidarti a un altro host nelle vicinanze. Dopo avere effettuato la registrazione, potrai diventare un host cliccando sulla sezione “diventa un host”. A questo punto sarà possibile:

  • creare annunci gratuitamente, descrivendo il proprio alloggio, il numero degli ospiti e inserendo foto della casa;
  • gestire i pagamenti consultando le tariffe competitive proposte oppure impostando un prezzo differente;
  • comunicare con gli ospiti per concordarsi sul check-in e l’intero soggiorno;
  • ottenere una garanzia fino a 800 euro in caso di eventuali danni sia sulla proprietà che sugli ospiti;
  • ottenere un’assicurazione per la protezione dell’host e la sicurezza di eventuali denunce.

Airbnb controlla gli ospiti, gli host e le informazioni fornite, come la foto e l’indirizzo mail. Nel caso in cui non avessi tempo per occuparti personalmente delle prenotazioni e gestione clienti puoi intraprendere una collaborazione con un altro host. Questa collaborazione si attiva creando una richiesta nella quale specificare tutti i dettagli in modo che Airbnb possa inviarla agli host.

La piattaforma ti offrirà la possibilità di scegliere tra host esperti presenti in zona, per una risoluzione più rapida in caso di problemi oppure di un check-in e di decidere il tipo di collaborazione da intraprendere. Gli host provvederanno a contattarti entro 24 ore. Sarai tu a scegliere quello più conveniente, accettando il preventivo prima di aggiungerlo come co-host.

Pagamento su Airbnb

Il sistema di pagamento di Airbnb sembra essere molto sicuro e prevede un addebito prima dell’arrivo degli ospiti, e il saldo dopo il check-in. Airbnb si prende dal 3% al 5% sul prezzo di pagamento, in base al tipo di cancellazione della prenotazione effettuata dagli ospiti: flessibile, moderata, rigida. Sarai tu a scegliere in che modo ricevere il compenso: se con PayPal, con deposito diretto oppure con altre opzioni. Gli ospiti, invece, pagano quando effettuano la prenotazione. Tutti i trasferimenti di denaro avvengono tramite un sistema online la cui sicurezza viene garantita da Airbnb.

Attraverso una strategia che sembra essere in grado di individuare eventuali truffe e controllare attività sospette, Airbnb valuta i rischi di ogni prenotazione. Per quanto concerne le truffe, la piattaforma sembra assicurare una protezione e difesa attraverso il sito ufficiale https://www.airbnb.it/. Vengono eseguiti dei controlli prima della prenotazione degli ospiti, degli host, dell’account con autenticazione a più fattori, inviando una notifica per ogni modifica evitando così che l’account possa essere attaccato da potenziali hackers.

Contatti

In caso di problemi con l’alloggio, con l’host o la prenotazione puoi contattare l’assistenza di Airbnb. Puoi trovare risposta alle tue domande, sul forum di assistenza all’interno del sito ufficiale o in alternativa, c’è una pagina dedicata in caso di problemi più particolari, nella quale dovrai inserire la prenotazione per la quale stai richiedendo assistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.