Come fare trading online: consigli e suggerimenti per chi inizia

È in costante crescita l’interesse per il trading digitale e sono sempre di più i nuovi potenziali investitori che si chiedono come fare trading online e quali strategie seguire per provare ad avere delle performance finanziarie degne di nota. Il trading viene visto come un’opportunità di guadagno e lo può diventare davvero, ma ciò non deve far dimenticare che quando si opera con il denaro e si aprono delle posizioni finanziarie c’è sempre il rischio di perdere in parte o totalmente il proprio capitale.

Per venire incontro alle esigenze di sapere dei nuovi investitori e per aiutare anche coloro che hanno già acquisito le basi del trading digitale ad approfondire le loro conoscenze, sono nati dei portali specializzati in trading online. Uno dei siti web più conosciuti in Italia è www.investingoal.it, portale che aiuta ad individuare i migliori broker per il trading online e che mette a disposizione numerose guide per aiutare gli utenti ad operare con consapevolezza all’interno dei mercati finanziari.

Traders alle prime armi: ecco come iniziare

I traders alle prime armi devono conoscere innanzitutto il concetto di CFD, strumento finanziario fondamentale per le posizioni di trading. L’acronimo CFD fa riferimento al Contract For Difference, che può essere tradotto in italiano con contratto per differenza. Si tratta di uno strumento che consente agli investitori di acquistare qualunque tipo di asset, potendo così investire anche su quegli asset che solitamente sono difficili da ottenere.

Pensiamo ad esempio all’investimento in azioni: con il trading online gli investitori possono acquistare dei CFD correlati alle azioni di una particolare società, sostenendo il prezzo corrispondente al valore dell’azione al momento dell’acquisto. Quando si deciderà di vendere i CFD questi verranno pagati tenendo conto del prezzo dell’azione al momento della vendita. Quanto descritto con le azioni può essere fatto con qualunque tipo di asset e ciò rende più semplice differenziare il portafoglio.

Tutti coloro che si approcciano per la prima volta al trading dovrebbero anche studiare le caratteristiche della piattaforma online che hanno scelto per investire. Conoscere gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma sarà utile per ottimizzare le operazioni finanziarie, inoltre prima di creare un conto di investimento è bene informarsi sugli asset disponibili sulla piattaforma, per essere certi di poter avere nel proprio portafoglio ciò che si desidera.

Conto demo: un ottimo modo per iniziare

Le principali piattaforme di trading online offrono ai clienti un conto demo, ovvero un conto con denaro fittizio che può essere utilizzato per familiarizzare con gli strumenti della piattaforma e per testare la propria strategia di investimento. Il consiglio è di iniziare con un conto demo prima di aprire delle posizioni finanziarie con denaro reale, in modo da poter correggere il tiro senza doversi preoccupare di aver ridotto il budget a disposizione con errori che si sarebbero potuti evitare.

Passare dal conto demo al conto reale richiede pochi minuti e non c’è bisogno di effettuare una nuova registrazione, ma lo si può fare non appena ci si sentirà pronti per iniziare ad investire davvero con il proprio capitale. Generalmente viene richiesta la verifica dell’identità già per fare il primo deposito di denaro reale, alcune piattaforme invece richiedono la verifica solo al momento del primo prelievo.

Studio, studio e ancora studio!

I migliori investitori sono accomunati dalle tante ore trascorse a studiare il mercato e gli asset con cui operano. Chi vuole diventare un trader di successo non può fare a meno di investire del tempo nella formazione personale, acquistando dei libri sull’argomento o seguendo dei corsi di trading online realizzati da professionisti del settore.

Gli investitori migliori sono soliti anche tenersi aggiornati sulle principali notizie, consapevoli del fatto che il mercato guarda al futuro e che spesso le notizie possono influenzare in maniera significativa il prezzo a cui viene scambiato un asset.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *