Atalanta

L’Atalanta è una società calcistica della citta di Bergamo. La sua ragione sociale è Atalanta Bergamasca Calcio SpA. Viene fondata il 17 ottobre 1907 come polisportiva. Sin dall’inizio, al suo interno è presente una sezione dedicata al calcio, che dopo alcuni anni diventa l’unica disciplina praticata dal club.

I suoi colori sociali sono il nero e l’azzurro. Gioca le partite interne nell’impianto “Gewiss Stadium” di Bergamo, che può ospitare fino a 22512 spettatori.

Il presidente del club è Antonio Percassi, ricco imprenditore e già ex calciatore dell’Atalanta (dal 1970 al 1977, militando tra Serie A e B), squadra in cui gioca per la maggior parte della sua storia di atleta. Inoltre veste anche la maglia del Cesena (militando in Serie B), nell’ultima stagione sportiva della sua carriera, ossia il 1977-78.

L’attuale allenatore dell’Atalanta è Gian Piero Gasperini. Quest’ultimo ha una lunga carriera alle spalle sia da calciatore che da tecnico, militando in diverse compagini italiane professionistiche.

Storia dell’Atalanta

Nel 1907 viene fondata la Società Bergamasca di Ginnastica e Sports Atletici Atalanta. Il nome “Atalanta” deriva dall’omonima eroina della mitologia dell’antica Grecia.

Sin da subito il club si dedica anche al calcio, e i suoi calciatori indossano inizialmente una casacca a righe bianche e nere.

Nel febbraio 1920 effettua una fusione con la Bergamasca di Ginnastica e Scherma (altra società polisportiva di Bergamo con una sezione calcistica), diventando Atalanta e Bergamasca di Ginnastica e Scherma, e in seguito Atalanta Bergamasca Calcio.

Per via della fusione con la Bergamasca cambia i colori sociali in nero e azzurro.

Dopo soli pochi mesi dall’unione, alcuni dissidi interni al club spingono Alberto Battaglia, dirigente e calciatore dell’ex Bergamasca a rifondare quest’ultimo sodalizio denominandolo “Unione Sportiva Bergamasca”. Tale compagine si sciogle però dopo soli pochi anni, cioè nel 1923, a causa di problemi economici.

Nel corso della sua lunga storia, l’Atalanta partecipa principalmente alla Serie A (in 60 stagioni sportive). Milita però anche per 28 volte in Serie B, e 1 volta nella terza serie nazionale (Serie C1 1981-82).

Nel campionato 1936-37 si classifica seconda in Serie B e conquista la sua prima promozione in Serie A (massimo livello italiano a girone unico), retrocedendo di nuovo in B dopo un solo campionato.

Viene promossa nuovamente in A nel 1939-40, classificandosi al primo posto in B. Rimane in tale categoria per molti anni consecutivi, prima di retrocedere nuovamente nel 1957-58.

Nella stagione successiva si piazza al primo posto in cadetteria e ritorna in A, rimanendovi fino al 1968-69, quando scende di nuovo in B. Nel corso di tali anni conquista la Coppa Italia, precisamente durante la stagione 1962-63. Nella stessa annata perde la finale di Coppa delle Alpi, un trofeo dell’epoca che mette in competizione squadre italiane e svizzere.

Nel 1971 ottiene di nuovo la promozione in Serie A, e retrocede nel 1973. Ritorna in massima serie nel 1977, restandovi per due annate prima di retrocede nel 1979.

Nel 1981 invece scende addirittura in Serie C1, toccando il punto più basso della sua storia, ma ritorna in B l’anno seguente.

Nel 1984 conquista di nuovo la Serie A. Poi retrocede nel 1987, anno in cui è anche finalista di Coppa Italia, ma risale l’anno seguente.

Scende nuovamente in B nel 1995, risalendo in A l’anno dopo. Retrocede ancora nel 1998, ma risale nel 2000.

Una ulteriore retrocessione riguarda il 2003. Risale poi nella stagione seguente (2003-04), ma riscende in quella successiva (2004-05) per poi risalire in quella dopo (2005-06).

Retrocede di nuovo nel 2010, ma ottiene una nuova promozione in Serie A nel 2011. I punti più alti della storia del club riguardano gli ultimi anni, sotto la guida dell’allenatore Gasperini.

Nel 2018-19 si colloca per la prima volta al terzo posto, ottenendo di conseguenza la partecipazione alla prestigiosa UEFA Champions League per la stagione successiva (2019-20). Nel corso di quest’ultima annata arriva fino agli ottavi di finale della competizione europea, mentre al termine del campionato si classifica nuovamente al terzo posto.

I principali trofei e tornei vinti

Nel corso della sua storia, l’Atalanta vince una Coppa Italia (stagione 1962-63), e si classifica al primo posto in Serie B in 5 occasioni.

Inoltre, si aggiudica anche il campionato di secondo livello 1927-28, a quel tempo chiamato “Prima Divisione”. Infine, nel 1981-81 vince il campionato di Serie C1 girone A.

Record individuali nell’Atalanta

Il calciatore dell’Atalanta che conta più presenze con la squadra nerazzurra è Giampaolo Bellini. Vanta infatti 435 partecipazioni negli incontri ufficiali, nel periodo 1998-2016 giocando come difensore.

Il giocatore atalantino con più gol per la squadra nerazzurra è Cristiano Doni. Mette infatti a segno 112 marcature in incontri ufficiali, giocando come centrocampista del club lombardo nei seguenti periodi: 1998-2003 e 2006-2012.

Sede e contatti

L’Atalanta Bergamasca Calcio SpA ha la sua sede principale a Bergamo, in via Gerolamo Tiraboschi 89. Telefono della sede: 035249523.

La sua sede operativa si trova invece nella frazione Zingonia del comune di Ciserano (Bergamo), in Corso Europa 46 presso il Centro Sportivo “A. e C. Bortolotti”.

Telefono della sede: 035.4186211.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *