Ginnastica corpo libero, quali sono i suoi benefici? Che tecniche seguire?


La ginnastica corpo libero, conosciuta anche con il termine di “bodyweight”, è un tipo di allenamento in cui la persona fa uso del peso del proprio corpo come resistenza che le permette di sviluppare i propri muscoli.

I benefici della ginnastica corpo libero

Questo tipo di allenamento porta con sé diversi benefici. Tanto per cominciare, puoi praticarlo ovunque. Non devi necessariamente frequentare la palestra o iscriverti a un corso, puoi fare ginnastica corpo libero anche nel salotto di casa. Con la ginnastica corpo libero, poi, non corri il rischio di annoiarti perché tale tipologia di allenamento dispone di tutta una serie di esercizi diversi fra loro che t’impediranno di cadere nella monotonia. Non solo, quindi, hai a disposizione una serie praticamente infinita di esercizi, ma tali esercizi sono di quelli poco stressanti per le tue articolazioni. Vedrai il che i muscoli si tonificheranno ma senza che il loro volume aumenti. Questi esercizi, poi, presentano diversi benefici in uno, essendo esercizi multiarticolari.  Quando fai un affondo laterale, per esempio, tonifichi glutei e gambe e al tempo stesso attivi gli addominali, il tutto in un unico esercizio!

Un altro beneficio da non sottovalutare è che la ginnastica corpo libero ti permette non solo di migliorare i tuoi muscoli ma il tuo stato di salute generale. Essa rafforza il sistema immunitario, ti fa sentire meglio dal punto di vista psicologico, fortifica i legamenti e migliora la postura, oltre a far bene al sistema cardiovascolare. L’importante è, come in tutte le cose, fare attenzione a non esagerare. Per il resto, la ginnastica corpo libero non porta altro che benefici al nostro corpo e anche alla nostra psiche e alla nostra sfera emotiva.

Quali tecniche seguire

Poiché, come abbiamo visto, ci sono tante tecniche e tantissimi esercizi nel campo della ginnastica corpo libero, adesso andremo a vederne solo alcuni, che interessano diversi muscoli del tuo corpo.

Se vuoi rafforzare i tuoi addominali puoi optare per il plank, un tipo di esercizio  assai efficace per il quale ti bastano solamente cinque minuti ogni giorno. Sdraiati con l’addome a terra, piega i gomiti di 90° facendo in modo che siano allineati alle spalle e assicurati che il corpo formi come una linea retta. È anche importante che tu ti appoggi solamente sulle punte dei piedi e sulle mani o sugli avambracci. Tieni i muscoli dei glutei contratti sino al termine dell’esercizio, con le gambe dritte e leggermente distanti fra loro. Esistono diverse variazioni del plank e vari livelli, dal principiante all’avanzato. Poiché esercizi come questo, a lungo andare, possono diventare ripetitivi, è consigliato trovare anche degli esercizi da svolgere in coppia, magari con il partner o con un’amica, per rafforzare i muscoli addominali.

L’allenamento alle gambe è qualcosa che molte persone decidono di saltare o comunque di non farlo in maniera regolare. Sarebbe opportuno, invece, fare degli esercizi per le gambe almeno una volta la settimana. La bella notizia è che ci sono innumerevoli tipi di esercizi per le gambe che puoi fare direttamente a casa, senza aver bisogno di neanche un attrezzo. Un esercizio molto utile per tonificare glutei e cosce è lo Squat.

Quando vuoi prenderti cura dei pettorali, invece, puoi dedicarti ai classici push up, dei quali esistono anche delle versioni più originali. Queste ti permettono di ravvivare la tua routine di allenamento. Alcuni esempi di push up sono quello con il battito di mani, quello con lo scambio di mani, oppure con braccia a X o ancora con battito mani sulle ginocchia. Questi sono solo alcuni dei tipi di push up che puoi fare ma ne esistono davvero tantissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.