Google Maps

Google Maps è un servizio di mappe interattive di proprietà di Google, la nota società multinazionale statunitense famosa per le sue varie attività nel campo di internet, dell’informatica e della tecnologia in generale.

Caratteristiche generali di Google Maps

Le mappe di Google presenti nel servizio di Google Maps possono rivelarsi utili per molteplici scopi.

Esistono immagini riprese dal satellite, fotografie aeree, mappe stradali, viste panoramiche delle strade con un livello di interattività significativo, informazioni sul traffico a seconda della zona del mondo selezionata, e altro ancora.

Esplorazione del mondo senza spostarsi

Grazie alle sue mappe ricche di informazioni e immagini, Google Maps permette di esplorare il mondo stando fermi davanti a un computer oppure davanti a uno smartphone, un tablet o un altro device in grado di supportare il suo servizio.

Pianificatore viaggi e navigatore

Il servizio Google Maps consente di pianificare un viaggio nel migliore dei modi. Sia che si desideri utilizzare un proprio mezzo privato, sia che si preferisca andare a piedi, prendere il bus, il treno o un altro mezzo di trasporto.

Non solo: funziona anche come un vero e proprio navigatore stradale, se scaricato come app per tablet, smartphone, autoradio Android e altri dispositivi. Permette quindi di raggiungere comodamente la destinazione preimpostata.

Ciò è possibile sfruttando il GPS per individuare la posizione dall’utente strada facendo. E se si dispone di una connessione a internet, offre anche aggiornamenti online sulle condizioni del percorso.

Il navigatore di Google è comodo sia quando si viaggia a piedi che in automobile, o usando un altro tipo di mezzo privato.

Non tutti infatti dispongono di un vero e proprio navigatore in macchina. Per cui tantissimi automobilisti sfruttano la funzione di Google Maps per raggiungere la meta desiderata, mediante l’apposita app (scaricabile gratuitamente).

Online e su app

Nel complesso, le varie funzionalità di Google Maps vengono sfruttate da tantissimi utenti nel mondo.

Il servizio è disponibile online all’indirizzo google.it/maps per la versione in lingua italiana. E’ presente anche sotto forma della già menzionata app per i sistemi operativi Android e iOS.

La storia di Google Maps

Google Maps nasce a partire da un programma sviluppato con il linguaggio C++ grazie a un progetto nato in un’azienda con sede a Sidney.

Nell’ottobre 2004 l’azienda Google Inc. rileva il servizio. Nello stesso mese rileva anche un programma chiamato Keyhole, che serve a visualizzare dati geospaziali.

Grazie a queste due acquisizioni, nel 2005 viene lanciata ufficialmente la prima versione di Google Maps tramite il suo apposito sito web.

Una parte delle funzionalità di Keyhole viene però adoperata per un altro servizio: Google Heart. Si tratta di un mappamondo virtuale e interattivo molto dettagliato e liberamente consultabile. Lo si può fare sia dal web che mediante apposite applicazioni per PC, smartphone e altri dispositivi.

Nel novembre 2007 viene lanciata la prima versione per telefoni cellulari di Google Maps.

Il 23 settembre 2008 Google rilascia la prima versione di Google Maps sotto forma di app per il suo sitema operativo Android.

Nel corso degli anni, il servizio amplia e perfeziona via via le proprie funzionalità per gli utenti.

Le principali funzionalità di Google Maps: esplora percorso e street view

Google Maps offre le seguenti funzionalità principali:

  • Indicazioni stradali a seconda della meta da raggiungere.
  • Informazioni sul traffico in tempo reale.
  • Google Street View: funzionalità resa disponibile dal maggio 2007, fornisce viste panoramiche a 360 gradi delle strade di moltissime località nel mondo.
  • Vista dall’alto di varie città e località.
  • Informazioni e posizione esatta delle attività commerciali: Google raccoglie informazioni su molte attività commerciali esistenti nel mondo. E offre anche indicazioni su come raggiungerle e sull’indirizzo preciso in cui si trovano tramite Google Maps.
  • Mappe di interni: dal 2011 Google Maps permette di visionare alcuni luoghi al loro interno, e di navigare in essi in maniera interattiva. Si tratta di alcuni musei, aeroporti, stazioni, centri commerciali, università, strutture sotterranee, ecc.
  • Le mie mappe: funzione utile sia per le aziende che per gli utenti comuni, che permette di creare delle proprie mappe personali, aggiungendo vari elementi. Tali mappe possono essere utilizzate a scopo personale oppure condivise con altre persone, anche sui siti web.
  • Local Guides: permette agli utenti di collaborare a titolo gratuito al progetto di Google Maps. Chiunque infatti può fornire informazioni, fotografie e recensioni su alcuni luoghi che hanno visitato.

Come fare apparire la propria attività commerciale su Google Maps

Per un piccolo, medio o grande imprenditore oggi appare particolarmente utile che la propria attività commerciale (palestra, bar, ristorante, hotel, negozio, ufficio, acquapark, ecc.) compaia sulla cartina geografica di Google Maps.

Come riuscire a far apparire una specifica attività commerciale su Google Maps quando non è ancora presente? E’ sufficiente accedere a Google Maps dall’apposito sito web oppure dall’app per Android e iOS e individuare e selezionare l’opzione “Aggiungi luogo mancante”.

Fatto questo, viene richiesto di compilare alcuni campi con i dati riguardanti il luogo che si desidera aggiungere.

A operazione conclusa, nel giro di alcuni giorni o settimane Google Maps aggiungerà l’attività commerciale indicata.

Per accelerare il processo è possibile utilizzare un escamotage: fare in modo che la propria attività venga menzionata in molti siti online differenti. In tal modo, il servizio di indicizzazione di Google raccoglie i dati riguardanti tale attività e la indica sulle sue mappe in tempi più brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *