Norwegian

Norwegian Air Shuttle ASA, nota anche come Norwegian, è una società per azioni norvegese. Opera come compagnia di volo a basso costo sia in ambito nazionale che internazionale. Dal 2012 in poi si è aggiudicata oltre 55 premi per il servizio offerto.

Storia di Norwegian

La storia di Norwegian inizia nei primi anni novanta, ma le sue origini sono molto più datate.

La fondazione della compagnia

Nel 1966 viene fondata la Busy Bee, la quale opera con voli taxi, cargo, wet lease e charter. La compagnia madre di tale società è la Braathens. L’azienda Busy Bee viene posta in liquidazione nel 1992. Il 22 gennaio 1993 viene fondata la Norwegian Air Shuttle ASA, le cui operazioni inziali sono quelle di acquistare dei rami di attività della ormai fallita Busy Bee.

Dagli anni novanta al 2002

Nel corso dei suoi primi anni di esistenza, la Norwegian focalizza la propria attività sui voli regionali della costa occidentale norvegese, collaborando strettamente con la prima menzionata Braathens. A tale scopo, la compagnia utilizza una flotta composta da tre Fokker F50.

In seguito aumenta le sue attività di volo, ed entro il 2002 arriva ad utilizzare sei Fokker F50 per servire alcuni aeroporti a nome della Braathens: quelli di Haugesund, Molde, Kristiansund, Trondheim e Stavanger.

In più, dispone di una tratta autonoma, ossia la rotta Stavanger-Newcastle. Inoltre, tra il 2000 e il 2002 opera anche con elicotteri ed aerei ambulanza per il tramite della sua società controllata Lufttransport AS, la quale in seguito viene scorporata (e ad oggi è la maggiore compagnia scandinava di elicotteri ambulanza).

Dal 2002 a oggi

A partire dal 2002 la società opera in modo indipendente come compagnia low cost con velivoli Boeing 737.

Inizialmente si occupa delle quattro rotte maggiormente popolate di viaggiatori in Norvegia, ossia quelle che da Oslo portano a Bergen, Stavanger, Tromso e Trondheim.

Alla fine del 2003 la Norwegian cessa tutte le operazioni con i Fokker F50 (vendendoli nel 2004), per concentrarsi soltanto sui voli riguardanti i jet Boeing 737-300.

Con l’intento di ottimizzare le operazioni di volo e i relativi costi, la compagnia decide di aprire 13 nuove rotte aggiuntive. Tale scelta migliora significativamente l’uso della sua flotta di velivoli. In seguito continua ad espandere la sua rete di collegamenti, i quali partono da ogni principale città norvegese per mete sia nazionali che internazionali.

Il 18 dicembre 2003 si quota in borsa, e in seguito a ciò cambia nome in Norwegian Air Shuttle ASA. L’acronimo “ASA” sta ad indicare che si tratta di una società per azioni. Tuttavia, nonostante la nuova denominazione continua a farsi chiamare semplicemente Norwegian.

Nel 2006 la compagnia apre una nuova base, nell’aeroporto di Varsavia-Okecie. Nello stesso anno fonda una società controllata in Polonia.

Dal 2003 al 2007 Norwegian ottiene un enorme aumento di ricavi e passeggeri grazie al contestuale incremento di aerei utilizzati e rotte servite.

Nel 2007 acquisisce la compagnia svedese FlyNordic, rinominandola Norwegian Air Shuttle Sweden AB o più semplicemente Norwegian.se.

Nello stesso anno decide di sostituire moltissimi dei suoi vecchi velivoli con dei nuovi Boeing 737-800 ottenendoli in leasing.

Sempre nel 2007 lancia la banca online BankNorwegian AS, mantenendo il 20% della proprietà.

A gennaio 2008 crea la società telefonica Call Norwegian AS della quale possiede l’intera proprietà. Tale azienda, tra le altre cose, fornisce connettività internet negli aerei di Norwegian e nei principali aeroporti serviti.

A ottobre 2008 annuncia l’apertura di una nuova base operativa nell’aeroporto danese di Copenaghen Kastrup in seguito al fallimento della compagnia concorrente Sterling Airlines.

Fino al 2017 aumenta ulteriormente le proprie rotte a livello internazionale.

Nel 2018 invece decide di cambiare strategia, in risposta alle tendenze generali del mercato aereo a livello globale. La pandemia di covid-19 accelera tale mutamento.

Infatti, già nel gennaio 2021 la Norwegian e le sue società contollate riducono le flotte di aerei a disposizione. Nello stesso mese, la compagnia madre annuncia l’intenzione di interrompere i servizi a lungo raggio per focalizzarsi sulla sua vasta rete di rotte europee.

Le società contollate di Norwegian

Attualmente, la compagnia aerea Norwegian Air Shuttle ASA offre i propri servizi ai viaggiatori anche attraverso le seguenti società controllate:

  • La società Norwegian Air International, compagnia aerea irlandese controllata al 100% dalla Norwegian Air Shuttle.
  • La sussidiaria Norwegian Air Norway, compagnia norvegese controllata al 100% dalla Norwegian Air Shuttle che vola dall’aeroporto di Oslo-Gardermoen.
  • La compagnia Norwegian Air Resources Ltd, che presta il proprio servizio dall’aeroporto italiano di Fiumicino.
  • Norwegian Air Sweden, società del gruppo Norwegian che vola dall’aeroporto di Stoccolma-Arlanda. Come le altre sussidiarie del gruppo è controllata anch’essa al 100% dalla Norwegian Air Shuttle. Nasce nel 2007 in seguito all’acquisizione della compagnia FlyNordic.

Sede, contatti e lavora con noi

Norwegian Air Shuttle ASA ha la propria sede legale al seguente indirizzo: Oksenøyveien 3, NO-1330 Fornebu, Norvegia.

Per informazioni su come mettersi in contatto con la compagnia è possibile consultare il sito web di tale società, disponibile anche nella versione in lingua italiana, all’indirizzo norwegian.com/it.

Per sapere come lavorare in Norwegian si può invece consultare il sito web careers.norwegian.com in lingua inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *