Genagricola Spa

Geneagricola Spa è la più grande azienda agricola italiana che conta 18 aziende in Italia, 3 all’estero, 140.000 ettari di terreno coltivato, quattro settori di specializzazione, con oltre 350 dipendenti e 170 anni di storia alle spalle. Scopriamo insieme di cosa si occupa e com’è possibile mettersi in contatto con l’azienda.

Storia e di cosa si occupa l’azienda

Nel 2021, anno del 170° anniversario dall’acquisizione di Ca’ Corniani da parte di Assicurazioni Generali, è stata ricostruita la storia della più antica delle aziende agricole presenti in Italia e racchiusa all’interno di un volume in cui sono raccolte tutte le tappe dell’evoluzione dell’azienda. Geneagricola è un’azienda che lavora da più di un secolo basandosi su quattro punti essenziali: inclusione, territorio, modernità e avanguardia. Questi elementi caratterizzano l’azienda fin dalla sua nascita, valori che oggi si possono riassumere in una semplice parola: rispetto.

Obiettivi principali perseguiti dell’azienda sembrano essere:

  • mantenere i luoghi vivi e in salute, nel rispetto della biodiversità e utilizzando una tecnologia che sia a supporto delle tecniche agricole, per minimizzare l’impatto delle coltivazioni e ridurre l’utilizzo delle risorse naturali;
  • rispetto verso chi lavora le terre, costantemente coinvolti in progetti formativi e tutelati da sistemi di sicurezza all’avanguardia;
  • attenzione verso le comunità che ospitano attraverso l’apertura e condivisione del patrimonio aziendale;
  • la tutela dei più deboli che lavorano nelle tenute e l’impegno costante nei confronti dei consumatori, a quali offre prodotti unici e genuini;
  • la ricerca di soluzioni d’avanguardia per andare incontro al crescente bisogno di cibo, a fronte dell’aumento della popolazione mondiale;
  • la trasformazione delle materie prime in prodotti finiti e destinati al consumatore.

Sostenibilità

Nel corso degli anni il tema della sostenibilità ha acquisito sempre più una maggiore rilevanza sia per le aziende che per i consumatori. Siamo di fronte a un tema molto caro a Geneagricola, che fin dal 1851 anno in cui avvenne la bonifica dei terreni, ha sempre rispettato l’ambiente anche da un punto di vista economico e sociale. Nel settembre 2015, Le Nazioni Unite hanno firmato l’Agenza 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità che comprende 170 obiettivi che i Paesi si sono impegnati di raggiungere entro il 2030.

Genagricola si è posta come obiettivo quello di fare fronte alla crescita della popolazione mondiale, aumentando la produzione alimentare e riducendo al contempo l’impatto ambientale delle coltivazioni. Tra gli obiettivi:

  • energia pulita: conversione degli impianti e utilizzo del combustibile rinnovabile (biomasse e fotovoltaico) grazie ai sistemi di irrigazione intelligente, sembra essere stato ridotto del 40% il fabbisogno di acqua rispetto ai metodi più tradizionali;
  • consumo responsabile: riduzione di chimica e consumo idrico grazie alle centraline agrometereologiche e ai sistemi produttivi sembra essere stato limitato in un paio di anni l’utilizzo di chimica (fertilizzante e carburante) nei campi;
  • biodiversità: apicoltura e difesa del territorio, custodendo centinaia di arnie di apicoltori terzi per la tutela in prima persona di questa specie;
  • riduzione dei consumi: diminuzione del gasolio utilizzato;
  • lavoro dignitoso e crescita economica: sicurezza, formazione sul luogo di lavoro, tutela della salute dei dipendenti;
  • città e comunità sostenibili: apertura e condivisione del patrimonio aziendale grazie ai 30 km di piste ciclabili, 3 monumentali opere d’arte e spazi museali gratuitamente a disposizione dei visitatori. Decine di giovani appartengono a cooperative sociali e sono impegnate nelle tenute a contatto con la natura;
  • garanzia di cibo sano, genuino e sistemi di produzione alimentare sostenibili: trasformazione delle materie prime in prodotti finiti, destinati al consumatore quali vino, olio, miele, farine e pasta.

Genagricola da sempre è attenta al rispetto dell’ambiente e dei processi di produzione. Nel corso degli anni ha raccolto una serie di certificazioni che attestano le buone pratiche dell’azienda.

Quattro settori di specializzazione

Nel 1851 Assicurazioni Generali acquistava Cà Corniani e ne bonificava i 1.700 ettari di terreno circostante e da allora sono 25 le Tenute di proprietà dell’azienda Geneagricola sparse sul territorio italiano e le terre della Romania. Ognuna rappresenta un paesaggio, una coltivazione e una specializzazione. In particolare, sono 4 i settori di specializzazione dell’azienda:

  • coltura da seme: con 12 mila ettari di terreno a colture erbacee, l’azienda si dedica alla produzione annuale di grano duro, grano tenero, barbabietole da zucchero, soia, riso e tanto altro. Si tratta della produzione di piante che generano il proprio prodotto nutritivo nell’arco di un anno dalla semina e che riforniscono l’industria alimentare per poi diventare prodotti finiti quali pane, pasta e zucchero. Una produzione che necessita di competenze e pratiche di coltivazione particolari;
  • allevamento: l’azienda possiede 5.000 capi di allevamento, in strutture in grado di assicurare il benessere del bestiame all’interno di due stalle. In Friuli conta oltre 5.000 suini, Nel Lazio oltre 250 vacche da latte di razza Frisona;
  • energia rinnovabile: l’azienda si pone come obiettivo la trasformazione degli scarti delle lavorazioni agricole provenienti dalle aziende in energia elettrica, attività svolta presso due grandi stabilimenti di produzione biogas. Si tratta di un modo efficiente e sostenibile per produrre energia elettrica utile per rispondere al fabbisogno energetico di 6.000 famiglie italiane. All’interno di grandi vasche di cemento coperte, vengono inseriti i residui in grado di fermentare e produrre gas combustibile. A questi elementi vengono poi aggiunti enzimi che accelerano la decomposizione dei materiali organici e producono biogas. Il gas viene raccolto e utilizzato per l’alimentazione di grandi motori che attivano i generatori incaricati per la produzione di energia elettrica e calore. Questo processo a impatto zero emette la stessa quantità di anidride carbonica che verrebbe prodotta se gli scarti fossero lasciati al terreno a decomporsi in modo naturale;
  • forestazione: l’azienda possiede 1.700 ettari di foresta naturale che gestisce nel nord est della Romania, uno spazio di biodiversità che custodisce piante secolari e centinaia di migliaia di piante alberi ad alto fusto come querce, tigli, faggi, frassini e ciliegi.

Contatti e lavora con noi

All’interno del sito ufficiale, raggiungibile collegandosi su https://www.genagricola.it/, nella pagina “Lavora con noi”, invece, puoi trovare tutte le posizioni lavorative attualmente disponibili o in alternativa, puoi anche inviare la tua candidatura spontanea per coltivare il tuo talento e le tue competenze. Inserisci i tuoi dati anagrafici e di contatto, le informazioni relative la tua formazione, conoscenza delle lingue straniere, profilo professionale e altre informazioni aggiuntive nel format online e invia la tua candidatura allegando il tuo CV.

Se lo desideri, puoi metterti in contatto con l’azienda inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica info@genagricola.it oppure contattando il numero 0422 864 511. Puoi anche inviare una richiesta di informazioni compilando la scheda che trovi nella pagina “Contatti” e attendere che un operatore ti risponda nel più breve tempo possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *