Sony

La Sony Corporation, in Italia conosciuta generalmente come Sony, è una multinazionale fondata in Giappone nel 1946. La sede si trova nel quartiere di Tokyo di Minato.

L’azienda si occupa maggiormente di elettronica di consumo, di videogiochi e di servizi di intrattenimento, ma ha anche un ramo dedicato ai servizi finanziari. La Sony è tra i maggiori produttori di prodotti elettronici al mondo, tanto da essersi classificata nel 2015 nella lista della rivista Fortune Global 500 alla 116ma posizione.

La multinazionale ha quattro settori operativi che si dedicano ai rami più importanti della propria produzione: elettronica, film, musica e servizi finanziari. I settori principali che la compongono sono la Sony Corporation, la Sony Pictures Entertainment, la Sony Interactive Entertainment, la Sony Music e la Sony Mobile Communications.

Le origini

Per risalire alle origini della Sony bisogna andare al 7 maggio 1946 quando l’ingegnere Masaru Ibuka e il fisico Akio Morita fondano la società Tokyo Tsushin Kogyo K.K. I due fondatori però iniziano subito a cercare un nome in grado di attirare i clienti e di essere facilmente memorizzabile, scartando per questo motivo l’acronimo TTK che è troppo simile a quello della compagnia ferroviaria Tokyo Kyuko, conosciuta anche come TKK.

Gli sforzi si sono indirizzati a un nome mai sentito prima, in modo che tutti possano associarlo immediatamente alla loro azienda e ai loro prodotti. La scelta ricade su Sony che, quindi, diventa il nome ufficiale dell’azienda a partire dal 1958. Sony è l’incrocio tra il latino sonus e l’inglese sunny, ma ricorda anche l’espressione giapponese Sonny Boys che sta a indicare i ragazzi brillanti e di successo.

La scelta di affidarsi a un nome di questo tipo, fortemente sostenuta da Morita, è una novità assoluta nel panorama giapponese di quei tempi dato che le aziende non utilizzavano caratteri latini per il proprio nome. Inoltre Morita declina anche i consigli di completare il nome con altro che avrebbe indicato il settore di competenza (come ad esempio Sony Industries o Teletech), convincendo i finanziatori e il cofondatore Ibuka della propria scelta che a posteriori si rivelò vincente.

La Sony nel mondo dell’intrattenimento

Il primo prodotto per cui la Sony si fa conoscere a libello mondiale sono le radio. La TR-55, celebre radio completamente a transistor (la prima giapponese) viene lanciata nel 1955.

L’azienda continua a crescere tanto che nel 1960 nasce la Sony Corporation of America (con sede a New York) e nel 1965 la Sony Corporation of Europe aiutando così il marchio ad aumentare il proprio successo al di fuori dei confini nazionali. Dopo le radio, l’azienda si contraddistingue per la produzione di televisori, oltre che per quella di apparecchi audio ad alta fedeltà di varie dimensioni.

Tra le invenzioni che hanno fatto la storia della Sony c’è senza dubbio il Walkman, ma anche i primi lettori MP3, DVD e Blu-Ray portano la firma della multinazionale giapponese. Peraltro il Blu-Ray è proprio un’invenzione della Sony.

Nei laboratori della Sony il premio Nobel per la fisica Leo Esaki inventa il diodo tunnel, consentendo all’azienda di diventare leader mondiale nelle apparecchiature televisive professionali. Tecnologia messa anche a servizio del cinema con la produzione di telecamere ad alta definizione per la cinematografia (come nel caso dei modelli F23 e F35).

La Sony, sin dalla sua fondazione, si occupa di intrattenimento a 360° e non solo di tecnologia in senso stretto. Per quanto riguarda il cinema è la proprietaria della casa cinematografica statunitense Columbia PIctures, mentre è presente nel mercato televisivo von la Sony Pictures. Molto attiva anche nel mondo musicale con la Sony Music che, oltre a esserela più grande casa discografica del mondo, produce o ha prodotto i lavori di artisti di spessore mondiale come Michael Jackson, Jennifer Lopez, Shakira e Mariah Carey (solo per citarne qualcuno).

Dal 1993,inoltre, è attiva anche nel mondo dei videogiochi avendo prodotto la consolle Super Nintendo che, l’anno dopo, darà il via alla serie della Play Station che fino ai giorni nostri continua a essere uno dei must della categoria. Da ricordare anche lo studio Aniplex che si occupa del mondo degli anime, ovvero die cartoni animati giapponesi .

Prodotti e attività recenti: il caso Play Station 5

La Sony è stata l’azienda promotrice del formato di supporti ottici Blu-ray Disc e ne produce anche i relativi lettori, registratori e masterizzatori.

Dal luglio 2005 è proprietaria del marchio Konica Minolta che porterà alla produzione della prima reflex di casa Sony: la Sony Alpha.

Sony, nel dicembre 2007, ha annunciato di voler mettere in commercio per il mercato giapponese TV basate sulla tecnologia OLED. XEL-1 sarà il primo modello di televisore con questa tecnologia.
Per il 2008 Sony ha dichiarato di terminare la produzione di TV a tubo catodico per concentrarsi sulla produzione di televisori di ultima generazione.

A settembre 2011 escono nel mercato due tablet Sony, modello S e P, entrambi con certificazione PlayStation e Android come sistema operativo. Il 17 dicembre 2011 la nuova console portatile PlayStation Vita viene commercializzata sul territorio Giapponese, mentre in Europa e in America è disponibile a partire dal 22 febbraio 2012.

Il 20 febbraio 2013 la Sony annuncia l’uscita della nuova PlayStation 4, console next-gen nel mercato dal 29 novembre 2013 anche in Europa.

A luglio 2015 Sony annuncia una collaborazione con “ZMP Inc”, azienda di Tokyo che si dedica ai robot per la creazione di droni commerciali.

L’ultimo prodotto in commercio è la Sony Play Station 5, la quale è la prima console di casa Sony che risulta veramente difficile da reperire, girano voci che sia una strategia di marketing, ma non vi sono conferme a riguardo.

Sede e contatti

Sony Europe B.V. – Sede Secondaria Italiana
Via Angelo Rizzoli, 4 20132 (Milano) Italia Rappresentante della Sede Secondaria: Takayuki Suzuki. Centro Sony numero 089 468448

Tel. +39 02 61838.1

Fax: +39 02 6126690


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.