Menu Chiudi

ACF Fiorentina

L’Associazione Calcio Firenze, meglio nota come Fiorentina, è una società calcistica italiana che ha sede a Firenze, e venne fondata nell’agosto del 1926 dal marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano.

Questa squadra è stata campione d’Italia per ben due volte, rispettivamente negli anni 1955/1956 e 1968/1969; ha vinto sei Coppe Italia e una Supercoppa italiana, e fu la prima squadra a vincere una competizione UEFA. Fu una delle poche squadre europee che riuscìa disputare una finale in ogni competizione continentale, ovvero la Coppa dei Campioni, la Coppa delle coppe e la Coppa UEFA.

Il colore della divisa della squadra è il viola che venne sceltoda Ridolfi. Questo colore ritorna nella canzone viola,l’opera ufficiale di Marcello Manni che venne arrangiata e interpretata da Narciso Parigi.

Altro simbolo tipico è lo stemma che vede un giglio rosso su uno sfondo bianco, e che sta a simboleggiare la famosa città di Firenze.

Una volta le partite casalinghe avevano lungo allo stadio velodromo Libertas, ma del 1931 in poi, questi incontri vengono disputati nello stadio ArtemioFranchi.

La Fiorentina appartiene anche alla European Club Association, che prevede la presenza delle principali squadre calcistiche europee che vogliono essere tutelate per quanto riguarda i diritti sportivi legali e televisivi.

La storia della squadra

Il 29 agosto 1926, tramite l’unione tra la palestra ginnastica Fiorentina Libertas ed il club sportivo Firenze,venne fondata l’Associazione Calcio Fiorentina, che vede come primo incontro una partita che si svolse nello stadio di via Bellini.

La prima maglia indossata contro il Pisa era bianca e rossa, ovvero i colori di Firenze, e da qui nacque la decisione di includere nello stemma il Giglio ovvero il simbolo di Firenze. La Fiorentina disputò la prima stagione nella divisione nazionale nonostante si piazzò ultimain classifica, ma in seguito ad un ripescaggio, vennero inserita in serie B.

Qualche anno dopo, in seguito ad una partita amichevole con la Roma, vennero indossate per la prima volta le divise viola. Con la vittoria del campionato 1930) 1931 la squadra fece capolino in serie A, e nel 1931, in seguito all’inaugurazione dello stadio Giovanni Bertala Fiorentina si aggiudicò il quarto posto grazie alle innumerevoli reti ad opera di Pedro Petrone.

Successivamente, nonostante il grande numero di competizioni a cui prese parte, la squadra venne retrocessa nuovamente in B ma nella stagione successiva 1938/1939 ritornò in serie A, e l’anno successivo vinse la Coppa Italia. Nel 1955 sotto l’allenatore Fulvio Bernardini, La Fiorentina vinse il primo scudetto e partecipò alla Coppa dei Campioni dove però venne battuti dal Real Madrid, anche se pochi giorni prima aveva vinto la Coppa Grasshoppers. Successivamente la Fiorentina si classifico ben quattro volte al secondo posto, arrivando molto spesso in finale di Coppa Italia, e successivamente riuscì a vincere la Coppa nazionale, quella delle Alpi e la Coppa delle Coppe, riuscendo a essere la prima squadra italiana a vincere una competizione UEFA.

Questa squadra venne considerata per molti anni una delle squadre più forti e nel biennio 1968/1969 riuscì a strappare il secondo titolo nazionale grazie a Bruno Pesaola come allenatore.Negli anni ’70 si ebbe un piccolo calo ma pochi anni dopo la Fiorentina riuscirà a conquistare la Coppa Italia e la Coppa di Lega Italo inglese.Tra il 1981 e il 1982 La Fiorentina riuscì a vincere altre partite arrivando a contendersi lo scudetto con la Juventus, e nel 1990 arrivò in finale di Coppa UEFA ma venne sconfitta nuovamente dalla Juve.

Tra il 1992 e 1993 La Fiorentina retrocedette nuovamente in serie B per poi ritornare in serie A l’anno seguente, e nel 1993 in seguito alla presidenza di Vittorio Cecchi Gori, siebbero importanti risultati in quanto arrivò a vincere la Coppa Italia e la Supercoppa italiana per poi finire a disputare la UEFA Champions League dopo circa 30 anni.

Fallimento e rinascita

Nel 2001 la società venne data per fallita dal tribunale di Firenze, in quanto vennero ceduti i giocatori più promettenti come Batistuta e Rui Costa, e a questo proposito la Fiorentina retrocedette in cadetteria, giocando uno dei peggiori campionati storici.

Tra il 2002 e il 2003 la squadra venne  dichiarata fallita, fino a quando il 1° agosto del 2002 venne rifondata da Leonardo Domenici, il sindaco di Firenze cheiscrisse la società alla serie C2, ed essa venne acquistata da Diego Della Valle che larinominò FlorentiaViola. In seguito a diversi successi la Fiorentina riuscì a tornare in serie A, ma un nuovo scandalo colpì questa squadra poiché in seguito alle indagini di Calciopoli, venne estromessa dalle coppe europee e fu molto penalizzata.

Il 6 giugno del 2019 dopo 17 anni venne chiusa l’era dei fratelli Della Vallee la società viola passa in mano all’ imprenditore italo statunitense Rocco Commisso

Colori e simboli della Fiorentina

La Fiorentina indossa una divisa di colore viola che spesso viene erroneamente associata a Firenze che invece ha come colori tipici bianco e rosso, che vennero utilizzati dalla Fiorentina all’inizio della sua storia.Questi colori vennero usati fino a settembre del 1929, quando in seguito ad un’amichevole con la Roma, la Fiorentina indossò per la prima volta la maglia viola con il tipico giglio rosso simbolo di Firenze sul petto.

Tra gli anni 1930 e 1970 la tenuta non cambiò di molto, in quanto il colore di base era sempre il viola mentre i pantaloncini erano di colore nero o bianco, e fin dagli anni ’50, negli incontri in cui viola e bianco potevano confondersi con il colore degli avversari, venivano sfoggiate delle divise alternative colorate in rosso, giallo e verde. Oggi infatti la divisa della casa è viola con i pantaloncini neri ed il simbolo del giglio rosso, quella della trasferta è tuttabianca con il giglio e la terza è completamente rossa.

L’inno della squadra

L’inno della squadra è conosciuto anche come “ O Fiorentina” o “Canzone Viola” e venne scritto nel 1930 da Marcello Manni e musicato da Marco Vinicio.

Una cover venne fatta da Narciso Parigi nel 1954, e quest’ultima versione sostituì quella originale che per molti anni venne eseguita durante le partite in casa ma poi cadde in disuso. Nel 1981 venne introdotto un nuovo inno che rimase in vigore fino al 1990 ma che non riuscì a riscuotere il successo dei precedenti.

Dal2018, quando vince la squadra, questa canzone viene diffusa nello stadio di Santa Maria Novella a opera di pupo.

Stadi e luoghi sportivi

Gli incontri venivano svolti nello stadio di via Bellini ma successivamente per volontà di Luigi Ridolfi, venne istituito lo stadio Giovanni Berta che fu inaugurato nel 193, e che prevedeva la presenza di molti elementi architettonici.

Il terreno da gioco venne drenato e  vennero eseguiti molti lavori con grandi interventi strutturali a opera dell’architetto Italo Gamberini, e ddal1993 lo stadio venne intitolato ad Artemiofranchi: esso ha una capienza di circa 43.147 posti.

Oggi questo impianto risulta essereun po’ obsoleto, poiché presenta molti problemi funzionali, ma si parla di un nuovo stadio che verrà costruito a breve all’interno del progetto “Cittadella Viola”.

Centro di allenamento

Il centro di allenamento della Fiorentina vennededicato a Davide Astori, e si trova a Firenze.Esso venne inaugurato il 10 settembre del 2011 da Andrea Della Valle e Matteo Renzi , e si tratta di una struttura di circa 1600 m² che ha un campo da gioco regolamentare, una palestra, una piscina con varie vasche riabilitative, spogliatoi, sale atte alla ristorazione e spazi dedicati al relax, un ufficio stampa, magazzini e sale proiezioni, che hanno comportato una spesa di circa 6 milioni di euro.

Allenatori e giocatori

Questa squadra ha avuto 56 allenatori, il primo dei quali fu l’ungherese Kàroly Csapkay.

Il tecnico che rimase più in carica  fu Fulvio Bernardini seguito da Bruno Pesaola, Giuseppe Galluzzo, Giuseppe Chiappella, intervallati anche da tecnici di origine straniera. Dopo il ruolo di ricoperto da Mario Mazzoni, Claudio Ranieri, Roberto Mancini, Cesare Prandelli e Vincenzo Montella.

850 calciatori hanno indossato la maglia viola, la maggior parte dei quali appartenenti alla nazionale italiana.

Tra quelli di maggiore rilievo troviamo Giuliano Sarti, Giuseppe Chiappella, Francesco Rosetta, Sergio Cervato, Enrico Albertosi, Claudio Merlo, Giancarlo de Sisti, Luciano Chiarugi, Giancarlo Antonioni, Roberto Baggio, Francesco Toldo e Luca Toni. Tra i giocatori stranieri troviamo invece Jan Posteiner, Pedro Petrone, Julinho Miguel Montuori, Amarildo Daniel Passarella, Gabriel Batistuta e RoyCosta.

Tra i capitani è importante citare il primo capitano della storia, ovvero Giuseppe Bigogno, Lorenzo Gazzari, Renzo Magli, Augusto Magli, Leonardo Costagliola, Francesco Rosetta, Sergio Cervato, Giuseppe Chiappella, Miguel Montuori, Giuliano Sarti, Enzo Robotti, Kurt Hamrin, Giancarlo de Sisti, Claudio Merlo, Giancarlo Antonioni, Sergio Battistini, Carlos Dunga, Stefano Carobbi, Stefan Effenberg, Francesco Baiano, Gabriel Batistuta, Manuel Rui Costa, Angelo di Livio e Davide Astori.

Come contattare il club ACF Fiorentina

Il club sportivo può essere contattato ai seguenti indirizzi mail suddivisi per settore di competenza:

Biglietteria
biglietteria@acffiorentina.it
tickets@acffiorentina.it

NEGOZIO
store@acffiorentina.it
giglistore@acffiorentina.it

PRESIDENZA
presidenza@acffiorentina.it

AREA TECNICA
areatecnica@acffiorentina.it

ACCESSO STRISCIONI
striscioni@acffiorentina.it

RISORSE UMANE
hr@acffiorentina.it

CENTRO SERVIZI FIORENTINA POINT
fiorentinapoint@acffiorentina.it
Tel: 055571259

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *