Menu Chiudi

Lega Pallavolo

La lega pallavolo è un consorzio che raccoglie le squadre partecipanti ai campionati di pallavolo maschile in Italia, appartenenti alla Superlega, alla serie A2 e alla serie A3. Oggi con quest’articolo andremo a trattare della storia di questa associazione e di tutto ciò che si occupa.

Storia della lega di pallavolo

La storia della lega di pallavolo ebbe inizio il 7 giugno 1987 nella città di Bologna, partendo da un’idea che ebbero alcune squadre che militavano nelle serie A1 e A2. Il primo presidente di questa lega che venne nominato per dirigerla fu Carlo Fracanzani. Lo scopo che volle realizzare il nuovo presidente tramite la nuova lega appena creata è ancora oggi lo stesso, ovvero quello di curare gli interessi comuni di tutte le squadre che vi prendono parte. Inoltre, la lega si promise di promuovere l’immagine della pallavolo in ambito nazionale, curare e stipulare gli accordi economici per promuovere se stessa e tutte le squadre partecipanti e organizzare e gestire al meglio tutti gli eventi legati alla pallavolo.

Oggi alla lega partecipano anche le squadre di serie A2 e A3.

Le manifestazioni legate alla lega

Come già detto in precedenza, la lega pallavolo si occupa dell’organizzazione dei campionati nazionali di Superlega, della serie A2 e della serie A3 seguendo precise regole, concordate da apposite commissioni. Andiamo ad analizzare più nel dettaglio ogni campionato

La Superlega

La superlega corrisponde alla massima serie A del campionato di calcio italiano. Questo massimo campionato di pallavolo viene organizzato grazie alla collaborazione con la lega e con la FIPAV, ovvero l’organismo sportivo affiliato al CONI che si occupa di promuovere la pratica dello sport della pallavolo e del beach volley.

Il primo campionato di Superlega si svolse nel 1946 a Genova. A questo primo evento parteciparono diciotto squadre che si affidarono all’inizio in gare eliminatorie e poi passarono ad un girone finale in cui potevano partecipare solo otto squadre. Con il passare degli anni, le squadre partecipanti al torneo aumentarono sempre di più. Per esempio nel 1949, parteciparono alla Superlega ventidue squadre.

L’anno 1949 diventò molto importante per la pallavolo, in quanto venne eliminata la possibilità di pareggiare le partite e vennero aumenti di tre set le gare, che prima ne avevano solo due, passando così ad un totale di cinque set per gara.

Oggi, per numerosissime ragioni legate tutte all’organizzazione di questo importante evento, la Superlega è composta da quattordici squadre divisa in due parti: nella prima parte le squadre si sfidano in un girone all’italiana e nella seconda parte le squadre migliori accedono ai Play-off. Chi viene la Superlega diventa campione d’Italia e ottiene l’utilizzo di inserire lo scudetto sulla propria divisa di gioco.

La serie A2

La serie A2 Credem Banca, chiamata così per questione di sponsorizzazione, corrisponde al campionato di serie B calcistico.

La serie A2 è nata nella metà degli anni Settanta, grazie ad una riforma della lega, che prevedeva, come già detto precedentemente nell’articolo, l’allargamento della Superlega, passando da sedici a ventiquattro squadre partecipanti. Questa riforma prevedeva che le  squadre che sarebbero arrivate, dopo tutti gli scontri, a classificarsi nelle ultime posizioni sarebbero dovute retrocedere in questo campionato minore.

Oggi il campionato di serie A2 è diviso in due parti: la prima parte è composta da un girone all’italiana in cui tutte le squadre partecipanti si sfidano tra loro e vengono inserite in una classifica a seconda dei risultati. La seconda parte invece, è caratterizzata dai Play-off, in cui attraverso scontri diretti si decide chi tra le squadre arrivate prime salirà nella Superlega e chi, tra le squadre arrivate ultime, dovrà retrocedere nella serie A3.

La serie A3

La serie A3 di pallavolo corrisponde al campionato di serie c calcistico. In questa competizione si sfidano ventuno squadre, che parteciperanno a due gironi all’italiana. Al termine dei gironi, verranno scelte le squadre migliori che accederanno alle sfide Play-off che stabiliranno la squadra che salirà di livello.

La lega e i campionati giovanili

La lega nazionale di pallavolo si occupa anche dell’organizzazione dei tornei giovanili, ovvero:

-La boy League: in questa categoria si sfidano le squadre composte dai giovani under 14.

-La Junior League: in questo campionato si sfidano le squadre composte dai giovani under 20 più promettenti.

Questi tornei giovanili sono stati creati dalla lega con lo scopo di promuovere questo fantastico gioco e farlo conoscere anche ai più giovani, facendoli appassionare.

Sede legale e contatti

La sede legale della lega pallavolo italiana ha sede nella stessa città in cui è nata, ovvero Bologna, per la precisione in via Rivani 6.

Per contattare gli addetti che lavorano all’interno della lega bisogna chiamare il numero 051 4195660 oppure inviare un’email all’indirizzo internet info@legavolley.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *