Giorgio Armani

Giorgio Armani nacque l’11 luglio del 1934 a Piacenza, ed è uno stilista che che ancora oggi risulta essere proprietario di uno dei marchi più importanti al mondo per quanto riguarda il settore della moda.

Biografia di Giorgio Armani

Crebbe a Piacenza fino al 1949 e si trasferì a Milano dove si diplomò e si iscrisse alla facoltà di medicina, che però decise di lasciare poiché venne richiamato al fronte.

Successivamente lavorò come commesso presso la Rinascente e successivamente venne assunto da Nino Cerruti per disegnare la collezione inerente al marchio Hitman e confezionare i prodotti del Lanificio dei fratelli Cerruti. Nel 1974 creò un marchio personale e la sua prima collezione arrivò un anno dopo, quando insieme al compagno Sergio Galeotti l, produsse la linea Armani collezioni in Joint Ventures. Successivamente firmò un accordo con la ditta Safilo per la realizzazione di una linea di occhiali nota come Emporio Armani occhiali, s nel 2000 il Guggenheim di New York gli dedicò una mostra.

Oltre ai famosi indumenti che vengono firmati come Emporio Armani o Armani jeans, è stata realizzata anche una linea di profumi, tra cui emergono BlackCode e Acqua di Giò, e  nel 2006 venne lanciato remix un profumo da uomo e da donna che si ispirò all’album di Madonna.

Nel 2006 uscì la sua biografia intitolata “Essere Armani” che fu tradotta addirittura in 10 lingue, e successivamente si occupò di fondare una catena di boutique che si diffuse in tutto il mondo.

Nel 2013 organizzò una sfilata per uomo e per donna da cui trasse dei profitti che furono in parte devoluti in beneficenza, e nel giugno del 2020 si aggiudicò il premio “la moda veste la pace”, che lo premiò per avere preso parte a salvaguardare le politiche che avevano come tutela il rispetto dell’ambiente e degli animali.

Lo stile di Giorgio Armani

Gli abiti prodotti di Giorgio Armani, sono indice di classe ed eleganza in ogni loro parte.

È possibile acquistare indumenti ed accessori che spaziano dal classico al moderno. Spesso nelle giacche vengono eliminati gli elementi interni come le imbottiture, e poi vengono destrutturate attraverso uno spostamento dei bottoni che va a conferire loro uno stile tipicamente diverso.

Anche i talleur vengono rivisitati con successo, e molti abiti si ispirano al cinema americano degli anni ’20 e ’30, in quanto presentano dei tagli nitidi e puntano sui colori neutri come il beige, il grigio e il blu Armani, anche se l’abito nero e bianco viene ancora realizzato in quanto denota una grande eleganza. Anche la cultura orientale è stata fonte di grande ispirazione per Armani, in quanto molte delle sue camicie vedono la presenza di colletti alla coreana, e fu così che venne realizzata una collezione Armani Casa che si ispirò all’ ArtDéco e all’estremo Oriente.

I costumi realizzati per il grande schermo

Giorgio Armani non si è occupato solamente della moda di tutti i giorni o per le occasioni speciali, ma è noto per aver realizzato anche i costumi che sono comparsi sul grande schermo. nel 1980, Armani si occupò di disegnare il costume di Richard Gere, e fece lo stesso per gli abiti de Il Cavaliere oscuro e per il sequel di qualche anno dopo.

In passato ha prodotto altri costumi tra cui quelli per il film Phenomena e  Cadillac man, mentre recentemente si è occupato di Penelope Cruz e Leonardo Di Caprio.

Musica e sport

Nonostante sia uno stilista, Giorgio Armani ha pubblicato diversi dischi che hanno a che fare con la musica elettronica e sperimentale, e che vengono raggruppati sotto il titolo Emporio Armani Caffè grazie alla produzionedel dj sound design Matteo Ceccarini. Per quanto riguarda invece lo sport, ha disegnato la divisa sociale del Piacenza Football Club 19 19, realizzando addirittura le divise per la nazionale italiana delle Olimpiadi di Londra nel 2012, 2014, 2016 e2018.

Armani ritornò ad essere lo sponsor ufficiale della nazionale italiana per quanto riguarda i giochi olimpici.

La Giorgio Armani spa

L’azienda di Giorgio Armani nacque nel 1975, e si occupa di lavorare nel mondo della moda e del design producendo accessori quali indumenti, occhiali, orologi, profumi e complementi d’arredo, che vengono personalmente firmati dal noto stilista.

L’azienda nacque il 24 luglio del 1975, quando Armani ed il compagno Galeotti fondarono questa piccola casa di moda a Milano, in un atelier di Corso Venezia, e pubblicarono la prima collezione primavera/estate presso il Plaza hotel di Milano.

Successivamente si occupò di disegnare alcuni degli abiti degli attori che parteciparono alla cerimonia degli Oscar come Diane Keaton,ed infine negli anni ‘70 in seguito alla nascita della Giorgio Armani Corporation, la Maison Armani divenne una delle aziende di moda più note in tutto il mondo. Negli anni ‘80 ottenne la licenza per i profumi e lanciò le linee Armani, Armani junior e Armani jeans.Successivamente nacquero le linee Emporio Armani underwear edEmporio Armani Swimwear.

In seguito alla morte del compagno rimase solo alla conduzione della ditta e nel nuovo millennio, la Giorgio Armani Spa fece molti investimenti azionari acquisendo ulteriore potere nel mondo, fino a quando nel 2000 venne improntata la divisione dedicata agli accessori e si verificò un aumento della produzione relativa alla collezione uomo.

Nacquero altre linee come la Giorgio Armani cosmeticae l’ Armani casa.

Nel 2020 poco prima della diffusione del Covid, Armani optò per una sfilata a porte chiuse, che venne trasmessa in streaming per tutelare la presenza delle persone,ed in seguito alla pandemia, decise di convertire i suoi stabilimenti per produrre camici e mascherine monouso da donare al personale sanitario, e decise di ridurre la produzione dei numeri per aumentare la qualità dei vestiti.

Propose inoltre di realizzare un servizio di sartoria on-line, in modo da poter realizzare degli abiti personalizzati, anche se queste sfilate che si terranno a Parigi e a Milano saranno a porte chiuse.

I marchi appartenenti alla Giorgio Armani spa

Sono davvero numerosi i marchi che appartengono al gruppo Armani.

Tra questi troviamo:

  • Giorgio Armani del 1978 o Black Label, che risulta essere la prima linea della maison;
  • Giorgio Armani del 1981 che offre una linea per la casa molto più giovanile;
  • Armani junior del 1982 che si occupa di vestire i bambini dai tre mesi ai  sedici anni;
  • Armani Exchange del 1991 che è una linea molto fashion;
  • Armani casa del 2000 specializzata nell’ arredamento;
  • Armani fiori del 2000 dedicata ai complementi d’arredo e gli allestimenti floreali;
  • Armani dolci del 2004 che vede la produzione di dolci a opdelldell’ azienda Venchi;
  • EA 7 del 2004 che si occupa di produrre abbigliamento tecnico sportivo che successivamente instaurerà una collaborazione con l’azienda inglese Reebok;
  • Armani privé del 2005 che veste alta moda.

Tra le linee che invece sono state annullate troviamo Armani jeans che si occupava di produrre denim semplici e casual, ed Armani collezioni del 2000 che proponeva gli abiti eleganti.

La divisione horeca

Nel 1989 l’azienda ha situato un Emporio a Londra, ed in questo palazzo al secondo piano è posta una caffetteria che venne denominata Emporio Armani caffè, che si occupa di distribuire bevande e alimenti leggeri.

I ristoranti Armani hanno sede nelle città più importanti come Londra, Tokio, Milano, e Hong Kong. L’Armani privè racchiude un gruppo di discoteche di Milano, Hong Kong , Dubai mentre  Armani hotel e resort include una serie di alberghi che si trovano a Dubai e a Milano

La Fondazione Giorgio Armani

Nel 2016 venne fondata la Fondazione Giorgio Armani che salvaguarda e sviluppa i progetti di Giorgio assicurando innovazione ed eccellenza tramite una politica che vede un continuo investimento atto sviluppare nuove competenze, per far sì che tutte le risorse vengano utilizzate al fine di risultare utili per la società, e facendo si che i valori dello stilista continuino a rimanere impressi nella politica della società.

La distribuzione dei negozi e degli empori

Il primo negozio Emporio Armani venne aperto nel 1981 in via Pisoni e da allora venne identificato col nome di palazzo Armani.

Successivamente venne aperta la prima boutique e da allora continuano a sorgere nuovi negozi in tutto il mondo.Ovviamente questo marchio è presente in 46 paesi attraverso la presenza di più di 2200 punti vendita e di 60 boutique, 25 negozi dedicati alle collezioni Armani, 85 negozi Emporio Armani e altri negozi che si dividono tra negozi di accessori per bambini e concept store, che sono localizzati a Milano, Monaco di Baviera,Tokio e Shanghai.

Come contattare l’azienda Giorgio Armani

Si può contattare Armani al telefono chiamando il numero verde 800 194324.
Risponderà un operatore del call center a cui chiedere informazioni anche per quanto riguarda gli acquisti online.

Il servizio è attivo dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle 21.00

Per eventuali candidature di lavoro si può compilare il modulo sul sito a questo link: https://career5.successfactors.eu/career?company=3397177P

Sede legale e sito web

Giorgio Armani S.p.A.

Sede legale: Via Borgonuovo, 11 · 20121 Milano · Tel. +39 02 72318.1 · Fax. +39 02 58191900
Sito web: www.armani.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.