Equitalia

Equitalia S.p.A. è la società italiana a totale controllo pubblico nata con l’incarico di riscuotere i tributi su tutto il territorio nazionale, ad esclusione della Sicilia. 

La società è costituita dal 51% da Agenzia delle Entrate e dal 49% dall’INPS.

Le origini di Equitalia

Equitalia nacque per permettere allo stato di riscuotere in modo più agevole i tributi. Questo perché fino agli anni ’90 il compito era affidato a una serie di soggetti privati che non riuscivano ad operare in modo efficace.

Nel terzo governo Berlusconi, con la Legge 248 del Dicembre 2005 venne costituita Riscossione S.p.A. che nel 2006 venne autorizzata dal secondo Governo Prodi a interrogare e utilizzare i dati dell’Agenzia delle Entrate.

Nel 2007 questa società prese il nome di Equitalia S.p.A.

Con una serie di acquisizioni e fusioni, Equitalia ha ridotto, negli anni, a tre il numero di agenti incaricati alla riscossione. 

Il lavoro di Equitalia non ottiene però i risultati sperati, in quanto spesso le somme da riscuotere sono riferite a società fallite o a persone nullatenenti o defunte.

Una ulteriore innovazione viene introdotta dal 2013, con un sistema di rateizzazione per andare incontro ai contribuenti in difficoltà, che permette di recuperare almeno in parte i crediti vantati.

L’incarico affidato a Equitalia è completo. Questo significa che può esercitare la riscossione sia non da ruolo con versamenti diretti che a mezzo ruolo.

La fine di Equitalia

Nonostante l’imponente apparato messo in campo, statistiche del 2013 dimostrano che l’effettiva capacità di riscossione di Equitalia sia di poco inferiore al 10% del dovuto. 

Per questo e per la pessima fama di cui gode Equitalia tra i contribuenti, ha fatto sì che il Governo ne abbia deciso la chiusura, con proposta presentata nella Legge di Stabilità 2017.

Il successore di Equitalia

Attualmente le stesse mansioni svolte in passato da Equitalia sono operate dall’Agenzia delle entrate-Riscossione.

L’Agenzia delle entrate-Riscossione è un ente pubblico economico istituito ai sensi dell’articolo 1 del Decreto legge 22 ottobre 2016, n. 193, convertito con modificazioni dalla Legge 1 dicembre 2016 n. 225. Esso svolge le funzioni relative alla riscossione nazionale.

Sottoposto all’indirizzo e alla vigilanza del Ministro dell’Economia e delle Finanze, l’Ente è strumentale per l’Agenzia delle entrate a cui è attribuita la titolarità della riscossione nazionale ai sensi dell’articolo 3, comma 1, del Decreto legge 30 settembre 2005 n. 203, convertito con modificazioni dalla Legge 2 dicembre 2005, n. 248.

L’Agenzia delle entrate-Riscossione è subentrata, a titolo universale, nei rapporti giuridici attivi e passivi, inclusi quelli processuali, delle società del Gruppo Equitalia sciolte a decorrere dal 1° luglio 2017, fatta eccezione per Equitalia Giustizia.

La nuova Agenzia è nata con l’obiettivo di migliorare l’attività di riscossione nazionale grazie ad un approccio che garantisca economicità della gestione, soddisfazione dei contribuenti e aumento dei volumi di riscossione. 

Il nuovo Ente ha autonomia organizzativa, patrimoniale, contabile e di gestione. Si occupa anche di azioni di prevenzione e contrasto dell’evasione ed elusione fiscale.

Contatti di Equitalia

I contribuenti possono facilmente mettersi in contatto con l’Agenzia delle entrate-Riscossione tramite diversi canali.

Contact center

Il contact center dell’Agenzia delle entrate-Riscossione, grazie ai diversi canali di accesso, permette di avere un contatto 24 ore su 24 comodamente da casa. 

Il numero unico è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18, quando è possibile parlare direttamente con un operatore. Nelle altre fasce orarie, il sabato e la domenica, è attivo un risponditore automatico interattivo che fornisce le principali indicazioni sull’attività di riscossione e sui servizi a disposizione dei cittadini. Per informazioni e assistenza su cartelle e procedure di riscossione, il numero unico è 06 01 01, sia da telefono fisso che da cellulare. Il costo varia a seconda dell’operatore e dal proprio piano tariffario. Il servizio è attivo tutti i giorni, 24 ore su 24 e con operatore dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 18.00.

E-mail

È possibile inviare una e-mail al Servizio contribuenti per avere informazioni sulle cartelle, le procedure di riscossione, richiedere situazioni debitorie, documenti/estratti o avere semplicemente informazioni sulle modalità di pagamento delle rateizzazioni e delle Definizioni agevolate.

Appuntamento allo Sportello

Per chi lo desidera è anche possibile recarsi allo sportello e parlare direttamente con un operatore dell’Agenzia. 

L’utilizzo di tali servizi è possibile solo previo appuntamento, dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 13.15. I servizi di cui è possibile usufruire allo sportello sono pagamenti, compensazioni e rimborsi, oltre ad assistenza sulle rateizzazioni e procedure di riscossione.

È importante sottolineare che invece i servizi di assistenza per ricevere informazioni o richiedere documentazione sulla situazione debitoria o copie di documenti, sono fruibili esclusivamente on-line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *