Ricerche di mercato: cosa sono e come possono influenzare il tuo business

Chiunque abbia esperienza imprenditoriale, con ogni probabilità, sa benissimo che le ricerche di mercato sono una parte fondamentale del lavoro. Stiamo parlando di studi specifici focalizzati su un singolo settore, capaci di rivelare dati e informazioni di vitale importanza.

Il padre del marketing Philip Kotler ci ricorda come “vi sono due tipi di imprese: quelle che cambiano e quelle che scompaiono”. Per non scomparire dallo scenario competitivo un’azienda non può rischiare di prendere decisioni alla cieca. Un presupposto davvero molto pericoloso, sia per le dinamiche interne, sia per le strategie future e di posizionamento nel mercato.

La soluzione è ricorrere a ricerche di mercato data driven, specifiche e approfondite, che sappiano tirare fuori quei dati necessari e utili alle aziende. La chiave di volta è affidarsi esclusivamente a professionisti di settore.

I leader delle ricerche di mercato

Central Marketing Intelligence è un’agenzia specializzata proprio nelle ricerche di mercato, indispensabili per fornire alle aziende tutte le metriche e le conoscenze adatte per operare consapevolmente all’interno del settore di riferimento. Permettono di intercettare e mostrare qualsiasi genere di dato rilevante per la crescita aziendale.

Nello specifico proprio la Market X-Ray di Central Marketing Intelligence è una ricerca pensata per offrire all’azienda un ampio bacino di informazioni relative sia al mercato che alla concorrenza. Inoltre approfondisce i dati collegati al brand e quelli legati all’attività dei suoi clienti presenti, passati, futuri. 

Le potenzialità garantite dalla Market X-Ray

Per individuare gli indicatori chiave plasmati su ogni cliente (meglio conosciuti con l’acronimo KPI), Central Marketing Intelligence struttura la propria ricerca Market X-Ray in quattro macro-aree.

Si inizia analizzando il settore, approfondendo il contesto e l’ambiente sia micro che macro in cui è inserita l’azienda, si scoprono i trend, le innovazioni e tutti gli hot topic che caratterizzano il settore di riferimento.

Il secondo step si focalizza sul target ideale dell’azienda. Lo studio si concentra sulla raccolta dei big data relativi a tantissime operazioni compiute in rete dai clienti (effettivi e potenziali) dell’impresa.

Dopodiché, si passa a uno studio altrettanto approfondito che vede protagonista colui che commissiona la ricerca: il brand. In questa fase si sofferma l’attenzione soprattutto su quanto e come è cercata l’azienda, il suo posizionamento e la sua visibilità online.

A conclusione troviamo l’analisi della concorrenza: tutte le informazioni raccolte fino a qui vengono confrontate con quelle relative ai competitors del cliente, in maniera tale da osservare e paragonare i pro e i contro dei vari protagonisti che compongono la scacchiera del proprio mercato. 

Dai big data alle informazioni

La ricerca di mercato è figlia dell’analisi di una mole impressionante di dati. Big data è il termine inglese usato per delineare le grandi quantità di dati che si possono monitorare, gestire e padroneggiare, applicabile a qualsiasi tipo di soggetto o argomento.

Richiedere un’analisi basata sui big data significa affidarsi a un professionista che processerà migliaia, a volte addirittura milioni, di informazioni. Tutti questi dati verranno poi utilizzati e organizzati in funzione degli obiettivi del cliente.

Le aziende che si avvalgono di ricerche Data Driven possono risolvere più di un’esigenza. Dal conoscere i comportamenti svolti in rete dal proprio target, al sapere cosa si dice sul proprio brand sui diversi canali online come blog, forum e social network, fino a monitorare sia la loro attività online che quella dei competitors. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.