Menu Chiudi

Come migliorare il rating bancario con le cessioni del credito sulle fatture

Il rating bancario è un criterio di valutazione discrezionale delle aziende, dal quale dipende un adeguato acceso al credito, per ottenere risorse indispensabili per gli investimenti e la crescita del business. Semplificando, si tratta di un punteggio con il quale gli istituti individuano il livello di rischio legato alla concessione di finanziamenti a un’azienda.

Ovviamente, non è un indicatore immutabile, infatti un’impresa con un rating cattivo può comunque adoperarsi per migliorare tale situazione. Avere un punteggio elevato è molto importante, in quanto consente di negoziare condizioni più vantaggiose sul credito, agevolando l’accesso e aumentando le possibilità di riuscire ad avere ciò di cui si ha bisogno.

Le cessioni del credito sulle fatture per aumentare il rating bancario

In alcuni casi, un rating bancario basso può arrivare a precludere un finanziamento importante per la propria azienda, tuttavia una soluzione consiste nell’ottenere liquidità cedendo le fatture, ad esempio rivolgendosi a piattaforme fintech specializzate come TeamSystem Digital Finance.

L’iniziativa è garantita dall’affidabilità di professionisti esperti e TeamSystem, azienda di rilievo internazionale con oltre 40 anni di esperienza nella fornitura di software aziendali e sistemi per la fatturazione elettronica.

La cessione delle fatture consente di incassare subito una quota del credito eleggibile, con percentuali anche molto elevate che possono arrivare fino al 90% di anticipo. Questa operazione permette di avere liquidità immediata, per evitare problematiche che possono influire negativamente sul rating bancario, tra cui pagamenti in ritardo o mancati versamenti di pendenze attive, per non ricevere una segnalazione alla Centrale Rischi.

Ovviamente, è necessario pagare delle commissioni per il servizio, per questo motivo è importante scegliere un servizio conveniente e soprattutto gestibile online in modo 100% digitale, per ridurre i costi e semplificare il controllo delle cessioni di credito in fattura.

Negli ultimi anni, questa soluzione è diventata piuttosto diffusa, poiché assicura l’operatività aziendale e il mantenimento di un buon rating, utile per contare su un accesso al credito sempre ottimale e a condizioni sostenibili.

L’importanza della corretta presentazione in banca

Un altro aspetto da curare per migliorare il rating applicato dalle banche è la presentazione, per questo motivo è indispensabile avvalersi di professionisti esperti che sappiano comunicare in modo adeguato con gli istituti di credito.

In particolare, per ricevere una valutazione consona alle proprie aspettative è fondamentale mostrare alla banca le informazioni di cui ha bisogno, ad esempio spiegando con attenzione il progetto aziendale e i flussi di cassa.

Spesso il rating bancario è il risultato di una negoziazione, in quanto il punteggio non dipende soltanto dai numeri presenti in bilancio ma anche dalle prospettive di crescita e successo dell’azienda.

In pratica, non basta avere garanzie adeguate e conti in ordine, sebbene importanti per la concessione del credito, ma è necessario convincere gli uomini della banca dell’affidabilità della propria azienda e delle potenzialità del business.

In questo contesto, entrano in gioco fattori come la reputazione aziendale, la qualità del management dell’impresa e il futuro contabile, tutti aspetti che influenzano il rating bancario e possono far variare il giudizio in modo considerevole. La soluzione migliore rimane sempre il supporto specializzato, contrattando professionisti in grado di negoziare il credito con le banche, intermediari capaci di ottenere condizioni convenienti valorizzando l’azienda e il progetto.

Quali fattori causano un rating bancario negativo

Oltre a strumenti e strategie utili per migliorare la valutazione aziendale da parte degli istituti di credito, è essenziale prestare attenzione agli aspetti che possono causare una riduzione del rating bancario.

Innanzitutto, le segnalazioni alla Centrale Rischi devono essere evitate, in quanto rappresentano il primo criterio di giudizio, ad esempio utilizzando sistemi alternativi come le cessioni di credito in fattura per evitare l’inserimento nelle banche dati.

Inoltre è indispensabile presentare un bilancio in ordine, poiché presentazioni poco accurate e la mancanza di analisi approfondite sulla salute dei conti aziendali costituiscono un campanello di allarme per le banche. Infine, la dirigenza deve possedere competenze adeguate, con un direttivo capace e in grado di infondere sicurezza, senza dimenticare l’importanza di un brand forte e autorevole fondamentale per la reputazione dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *